Come creare e promuovere un infoprodotto

Nell’articolo precedente abbiamo visto che il web, attraverso i suoi strumenti innovativi, i canali di diffusione rapidi e immediati, può diventare un nuovo sistema per la trasmissione del sapere e della conoscenza.

La rete, con i suoi luoghi di incontro e interazione virtuali, in cui le persone scambiano e condividono dati, notizie, informazioni, ha in qualche modo sdoganato il concetto di cultura: ora chiunque può diventare divulgatore di conoscenza.

Se pensi di avere talento in un determinato campo, oppure una qualche competenza che desideri condividere, o semplicemente delle informazioni importanti da comunicare, eccoti alcuni suggerimenti per creare un tuo infoprodotto e divulgarlo.

  1. Individua l’argomento: per prima cosa è necessario identificare il tema da trattare analizzando le proprie conoscenze e competenze; è fondamentale che il contenuto sia di qualità, in grado di suscitare l’interesse degli interlocutori, una miscela perfetta di originalità e credibilità.
  2. Studia il tuo pubblico: analizza attentamente l’utenza a cui ti andrai a rivolgere, le opinioni e gli orientamenti relativi al tema che affronterai, ti aiuterà a individuare bisogni, problematiche o aspettative da risolvere e soddisfare.
  3. Definisci il tuo contenuto: ora che sai bene cosa trattare e a chi rivolgerti, devi individuare il formato del tuo infoprodotto (video, testi, immagini), elaborare la struttura dell’elaborato (capitoli, paragrafi) e infine comporre i contenuti di dettaglio.
  4. Scegli i canali di diffusione: una volta definito il formato e l’utenza, è fondamentale scegliere le modalità di pubblicazione e di promozione, vedremo più avanti in dettaglio questa delicata fase.
  5. Analizza i risultati: ogni azione di vendita ha bisogno di analizzare i risultati ottenuti, per comprendere se la strategia adottata è stata efficace, o se la tipologia di infoprodotto richiedeva contenuti e pianificazioni differenti. Un elemento che ci può aiutare ad analizzare il nostro lavoro è spesso rappresentato dai competitor; guardare come hanno agito gli altri non è banalmente copiare, ma spesso rappresenta un’occasione di confronto, ispirazione, stimolo che ci aiuta a migliorarci e perfezionare i nostri prodotti e le nostre strategie.

Ora vediamo nel dettaglio come promuovere un infoprodotto

Per acquisire visibilità agli occhi deli utenti, dobbiamo individuare il canale più idoneo per promuovere il nostro infoprodotto: abbiamo detto che uno dei primi passi era proprio imparare a “conoscere” il nostro pubblico, le sue opinioni, ma anche i suoi comportamenti in rete (i siti che naviga, i social che frequenta, le community a cui partecipa) in base a queste informazioni sarà molto più semplice individuare il canale adatto per noi.

Per supportare la nostra vendita abbiamo a diposizione anche diverse forme di promozione:

  • Le campagne pay per click: sono particolarmente interessanti non solo perché permettono di godere di una buona visibilità pur non essendo esperti di SEO o avendo tempi ristretti, ma anche grazie alla loro estrema flessibilità, che permette di attivare campagne ad hoc quando si ha una necessità immediata, e successivamente sospenderle o riattivarle in base all’occorrenza del momento (ad esempio in determinati periodi in cui è possibile riaccendere l’interesse per il nostro infoprodotto), oppure attivare campagne continuative nel tempo stabilendoun budget differente.
  • I Social Network: naturalmente l’utilizzo dei social può risultare efficace perché permette di accrescere la popolarità del tuo infoprodotto. L’obiettivo è infatti quello di sensibilizzare e coinvolgere le persone accomunate dagli stessi interessi, che condividono le medesime L’utilizzo dei social può essere impiegato congiuntamente alle campagne pay per click si Google Ads, e volendo, in aggiunta anche ad eventuali campagne facebook, con cui targhettizzare maggiormente il nostro tipo di utenza, sia in base agli interessi che allle caratteristiche socio-demografiche.
  • La landing page: potremmo dire che è quasi indispensabile per promuovere un infoprodotto. Gli utenti, dopo aver cliccato sui nostri annunci pubblicitari, vengono reindirizzati in una pagina di destinazione (letteralmente Landing Page significa pagina di atterraggio): questa fase risulta particolarmente delicata e cruciale, in quanto abbiamo tutta l’attenzione del nostro utente focalizzata sul nostro prodotto, e possiamo guidarlo verso la conversione e l’acquisto finale.