Pubblicità online: SEA, display & social media advertising

La pubblicità online si divide in 3 macrocategorie:

  • SEA (Search Engine Advertising);
  • Display advertising (online advertising);
  • Social media advertising (Facebook Ads, Twitter Ads, Linkedin Ads ecc.)

Per ottenere un traffico mirato da traghettare verso il nostro sito, non si può non utilizzare il SEA, il miglior strumento presente sui motori di ricerca. La piattaforma più conosciuta è sicuramente quella di Google, ovvero AdWords. Il funzionamento di questa piattaforma non è troppo complicato da comprendere, l’inserzionista sceglie una o più parole chiave che verranno poi visualizzate nelle SERP. I siti che utilizzano questo tipo di pubblicità sono facilmente riconoscibili da una piccola etichetta con la scritta “Ann.”
Questo tipo di pubblicità è molto elastica e facilmente modificabile anche in corso d’opera, se vogliamo trovare un difetto, ci potremmo soffermare sul suo costo; è senza dubbio una pubblicità molto dispendiosa, molto spesso si rischia di andarsi a scontrare con grandi brand che investono migliaia di euro su queste sponsorizzazioni presenti sui motori di ricerca. L’investimento economico deve essere quindi medio/alto.
AdWords: https://adwords.google.it/


Per i più tradizionali invece consigliamo la pubblicità su Display Advertising, in questo caso si agirà attraverso l’utilizzo di immagini, grafiche, banner pubblicitari statici o dinamici (video), dal forte impatto grafico. Dove possiamo trovare questo tipo di pubblicità? La risposta è molto semplice, ogni volta che navighiamo in internet, apriamo il nostro sito preferito, andiamo a fare un click sopra ad un link che ci incuriosisce, si apriranno questi banner dal carattere accattivante. Il prezzo di questa pubblicità dipende dalla presenza del banner per un determinato periodo di tempo, qualunque sia il risultato “pay on time“, ma non solo, quando il prezzo sarà stabilito attraverso il numero di visualizzazioni avremo il “pay per impression“; ed infine il “pay per click” la modalità più utilizzata, sicuramente una buona via di mezzo tra costi e benefici, si paga solamente quando l’utente clicca realmente sul banner.

Anche i social network offrono possibilità molto interessanti per quanto riguarda la pubblicità online, forse ancora più vantaggiose rispetto ad AdWords. Andiamo subito ad analizzare il perche! L’utilizzo della piattaforma Social media advertising ci offre diverse possibilità, oltre ai classici dati che si possono inserire all’interno di essa per andare a selezionare il pubblico da colpire (età, sesso, località ecc..) i social media ottengono dati anche i maniera indiretta, attraverso le condivisioni, i commenti, e i click.
I vantaggi dei social sono numerosi, non è da trascurare anche la velocità con il quale i contenuti girano su di essi, attraverso la “viralità” avremo una forte e velocissima diffusione della notizia ad un costo relativamente basso. Anche qui se vogliamo trovare un difetto, potremmo soffermarci sulle recenti discussioni dove alcuni utenti iniziano a considerare invasiva questo tipo di pubblicità.